API PTV per le informazioni sul traffico stradale

  • Utilizza le informazioni sul traffico real time e storiche per evitare ritardi e ottimizzare la programmazione dei trasporti

    TEST FOR FREE     API DOCUMENTATION

Perché sono importanti le informazioni sul traffico?

  • Cantieri, blocchi stradali e traffico possono causare notevoli ritardi e prolungare la durata del giro di consegna: la possibilità di riuscire ad evitare i rallentamenti e trovare un percorso alternativo assicurerebbe maggiore puntualità. Il routing con PTV xServer permette di tenere in considerazione due diverse tipologie di informazioni sul traffico: storico e real time. I dati storici di traffico, anche detti traffic pattern, riproducono i flussi di traffico con profili di velocità statici, per determinate tipologie di strade. Un esempio: nonostante il limite di una strada sia di 80km/h, la media della velocità effettiva nei giorni infrasettimanali dalle 17 alle 19 è di 30 km/h. Visto che questo rallentamento è ricorrente – alla stessa ora e negli stessi giorni – costituisce un traffic pattern. Considerando i traffic patterns nel calcolo del percorso, si può prevedere in anticipo il ritardo e trovare un’alternativa più efficiente. I dati di traffico live, invece, danno informazioni su incidenti, chiusure stradali e situazioni che accadono senza la possibilità di prevederle. Considerando anche i dati di traffico in tempo reale nel calcolo del percorso, si riesce a garantire puntualità sull’orario previsto per la consegna.

  • Perché integrare le API Traffic Information di PTV xServer?

    Le API PTV Traffic Information fanno delle API PTV xServer uno strumento fondamentale per chi vuole sviluppare o ampliare le funzionalità delle app e dei software per i trasporti e la logistica. Le API PTV per le informazioni sul traffico stradale sono componenti di sviluppo, disponibili sia come web service cloud, sia come soluzione on premise. Grazie alle interfacce standard, le API possono essere facilmente integrate nei sistemi e nelle architetture esistenti.

    Sono in grado di prendere in considerazione sia il traffico in real time sia il traffico storico. Il traffico live viene visualizzato direttamente sulla mappa digitale, mentre il traffico storico, tramite traffic pattern, sono visualizzati tramite grafici che riproducono l’andamento dei flussi veicolari rispetto all’orario. Questo permette di avere una visione immediata dei traffic pattern e, sulla base delle informazioni, organizzare percorsi alternativi che evitano il traffico. Se non ci sono percorsi alternativi disponibili, è comunque possibile tenere conto del ritardo e calcolare un orario esatto per la consegna (ETA).

Funzioni

    • Informazioni sul traffico real time e storiche nel calcolo del percorso

      Le informazioni storiche sul traffico, anche conosciute come traffic pattern, riportano le velocità di percorrenza dei segmenti stradali a seconda dell’orario. Le informazioni live sul traffico invece prendono in considerazione incidenti, cantieri e chiusure stradali.

    • Dati di traffico sempre aggiornati

      Il PTV Content Update Service (CUS) aggiorna automaticamente i dati aggiuntivi relativi al traffico, cancellando quelli obsoleti. Scegli la frequenza degli aggiornamenti e la modalità.

    • Visualizza le informazioni del traffico sulla mappa digitale

      Personalizza la visualizzazione dei dati di traffico sulla mappa digitale secondo le tue esigenze. Se desideri iniziare a lavorare con le nostre API, abbiamo profili di mappa standard pronti all’uso e sviluppati per supportare i casi d’uso più comuni.

  • Documentazione API per le informazioni sul traffico

    API Versione 1 : la nostra soluzione più stabile e più usata dai nostri clienti. Scarica le API più recenti e leggi la documentazione disponibile: API Version 1   

    Se desideri avere esempi di integrazione, visita la pagina PTV xServer API Version 1 Code Sample Browser.

     

    API Versione 2 è il futuro dei PTV xServer ed è sviluppato su un’architettura completamente nuova, con più flessibilità e affidabilità. Dai uno sguardo alle API Version 2